migliore-qualità-dell'aria-interna Fratelli Basso

26 Feb. 24

Come mantenere alta la qualità dell’aria interna grazie ai sistemi di condizionamento

Nella quotidianità, la maggior parte del tempo si trascorre all’interno di edifici: casa, uffici, scuole, centri commerciali e via dicendo. Tuttavia, non sempre si bada alla qualità dell’aria interna che si respira negli spazi chiusi. L’aria interna potrebbe essere inquinata da una serie di agenti, ovvero dei Composti Organici Volati (COV), da muffe e batteri.

Attualmente sono diverse le soluzioni per purificare l’aria da questi agenti e tutelare così la salute, e una di queste è il sistema di condizionamento.

Cosa causa l’inquinamento dell’aria interna e cos’è la SEM?

Le fonti di inquinamento della qualità dell’aria interna di un edificio sono riconducibili principalmente alla presenza dei cosiddetti COV, Composti Organici Volatili, rilasciati da prodotti chimici presenti in materiali da costruzione, mobili, detergenti, vernici ecc. Unitamente alle particelle di polvere, depositate sulle superficie degli edifici, anche le muffe e i batteri sono ampiamente responsabili, quest’ultimi crescono in ambienti umidi e soprattutto poco ventilati.

La presenza nell’aria interna di un edificio di batteri, muffe e COV porta alla manifestazione di alcuni sintomi quali: mal di testa, irritazione degli occhi, naso che cola, tosse, affaticamento e irritazioni cutanee. Si tratta dei sintomi della cosiddetta Sindrome dell’Edificio Malato, SEM, una condizione negativa per la salute di chi occupa a lungo uno spazio chiuso.

Sebbene le cause esatte della SEM possano variare, una delle principali è l’inquinamento dell’aria interna.

Il ruolo dei sistemi di condizionamento

Una soluzione a tale Sindrome c’è ed è l’installazione di sistemi di condizionamento efficienti, capaci di purificare l’aria interna dalla presenza degli agenti negativi.

Nello specifico i sistemi di condizionamento svolgono una duplice funzione:

  1. Regolano la temperatura, in modo da aumentare il comfort dell’edificio, indispensabile per il benessere degli occupanti, ed evitando così la formazione di muffe e batteri.
  2. Ventilazione e filtraggio dell’aria, di cui sono dotati i più moderni sistemi di condizionamento. I filtri degli apparecchi sono progettati per rimuovere le particelle dannose per la qualità dell’aria indoor. Questi filtri sono in grado di catturare polveri sottili, pollini, batteri e altri allergeni.

Pratiche consigliate per migliorare la qualità dell’aria interna

Installare sistemi di condizionamento è solo il primo step per mantenere alta la qualità dell’aria. È infatti indispensabile mantenere il sistema efficiente, mediante la manutenzione ordinaria e straordinaria periodica.

Assicurati di pulire regolarmente i filtri e sottoponi l’apparecchio al controllo professionale delle sue componenti essenziali.

 

Un altro modo per contrastare i sintomi della SEM è quello di arieggiare gli ambienti, che diventa più difficile da fare nei periodi in cui le temperature sono più basse.

Mantenere alta la qualità dell’aria interna è essenziale per la salute e il benessere degli occupanti degli edifici. I sistemi di condizionamento svolgono un ruolo vitale in questo processo, ma è indispensabile mantenere gli apparecchi efficienti, affidandoti ai nostri esperti.