manutenzione addolcitore d'acqua lecce salento

28 Giu. 21

Quando effettuare la manutenzione degli addolcitori d’acqua: i nostri consigli

Oggi vi spieghiamo l’importanza della manutenzione degli addolcitori d’acqua. L’acqua dura è un problema da non sottovalutare, può causare forti problemi alle condutture e alle tubature dell’abitazione. Nei casi più gravi poi, si può sfociare in possibili rotture anche di elettrodomestici come ad esempio nei climatizzatori. Le bollette possono aumentare e molta acqua potrebbe andare sprecata. Secondo calcoli effettuati i costi possono lievitare fino al 15-20% e rovinare lavatrici e lavastoviglie.

Per evitare questi disagi uno strumento utilizzato per prevenire e contrastare il calcare è l’addolcitore d’acqua. La sua durata dipende molto dalla sua stessa manutenzione. Trattandosi di un sistema tecnologicamente avanzato tenerlo in condizioni ottimali revisionandolo periodicamente è la scelta più oculata. Effettuare poche e semplici operazioni potrà allungare la vita dell’addolcitore sino a 25 anni e anche di più. Per un’adeguata manutenzione degli addolcitori d’acqua è importante aggiungere del sale nel serbatoio ogni mese e tenerlo sempre a metà della capienza, mai al di sotto. Rendersi conto se ci sono perdite o mal funzionamenti in tempo può fare la differenza. In questa breve guida abbiamo esposto gli aspetti da considerare per la manutenzione. Ecco alcuni usi corretti da prendere per il proprio addolcitore d’acqua.

Come effettuare un’adeguata manutenzione dell’addolcitore d’acqua

La manutenzione comprende diverse operazioni e verifiche che elencheremo di seguito:

  • cambio e lavaggio dei filtri
  • regolazione e lubrificazione delle valvole all’interno del dispositivo
  • sanificazione e sterilizzazione dell’impianto usando prodotti in bustine adatti allo scopo
  • controllo idrodinamico di tutti gli ugelli interni e della valvola principale
  • lavaggio e pulizia delle resine con appositi prodotti
  • controllo e regolazione di qualsiasi meccanismo che riveli difetti e verifica del corretto funzionamento
  • pulizia del tino, dei componenti vari e delle valvole
  • controllo dei livelli e della regolazione
  • analisi dell’acqua con controllo dei suoi livelli
  • ispezioni per ricercare eventuali perdite, controllo degli iniettori e verifica dello stato di usura

I nostri consigli

Anche se queste possono sembrare semplici operazioni, le aziende che garantiscono tutti questi servizi sono poche. Fratelli Basso dà la possibilità di effettuare una consulenza per valutare le varie offerte in commercio. In questo modo, si potrà avere un’idea concreta della manutenzione del proprio addolcitore. Considerare il giusto rapporto qualità/prezzo. Una corretta manutenzione effettuata nei tempi giusti mantiene in perfetta efficienza l’addolcitore d’acqua. A differenza della pulizia della caldaia a gas, la manutenzione degli addolcitori non è obbligatoria per legge, ma è sicuramente altrettanto fondamentale e importante. Consigliamo di effettuarla almeno ogni 2 anni, questo evita eventuali sorprese inaspettate.